Ragno

29 Nov

In bilico
scoprirsi
su un filo di lana.

Infeltrito il gomitolo
si srotola,
annodandosi con altre
matasse.

Ragnatela a trama
indefinita.
Dilaniata.

Avanzo carponi
filo dopo filo, aggrappandomi,
rallentando di nodo in nodo.
Sanguinante il corpo
per lo stanco strisciare.

Sono un ragno
prigioniero della sua lana.

Scivolo aspettando
che un filo si spezzi.

Sono un ragno,
un piccolo, instabile ragno
che sputa lacrime blu,
che mastica bile dagli occhi.

Dondolo:
per perdere l’equilibrio,
per cadere roteando, libero,
nel vuoto
scomposto.

Sono un ragno
e cado agitandomi.
Rimbalzo su parole
ascoltando pensieri
urlando desiderati sorrisi.

Cado, sognandomi libero
del caldo gomitolo
freddo di ferri,
buio di speranze deluse.

Cado.

Annunci

3 Risposte to “Ragno”

  1. Daniele aka HattoriDanzo 29 novembre 2010 a 16:24 #

    Solo un dubbio… sulla tela ci avrei visto meglio un insetto che cerca di liberarsi ma il titolo ha tradito.

    • naftadlina 29 novembre 2010 a 16:25 #

      eh no è il ragno che è intrappolato nella sua ragnatela 😀

  2. fra 29 novembre 2010 a 16:52 #

    bellissima…..
    mi ci sento un sacco..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: